Le influenze del Gargano: tra dominazioni e culti

Ciao e benvenuto a questo nuovo articolo del Welcome Blog. Oggi non vogliamo parlarti di frivolezze, ma vogliamo narrarti qualcosa che riguarda noi che viviamo questa terra. Noi abitanti del Gargano.

Difatti nell’articolo di oggi ti racconteremo un po’ della storia del Gargano. T mostreremo le nostre origini. Un vero e proprio mix di culture, lingue ed usanze antichissime. Inoltriamoci subito nel nostro viaggio nel passato.

 

Dominazioni ed influenze straniere

Il Gargano subì nei secoli numerose dominazioni da parte di popolazioni straniere ed ognuna di esse ha inevitabilmente influenzato la nostra terra, le abitudini e l’arte del Gargano. Il Monte Saraceno è forse la testimonianza più importante del passato travagliato di questi territori.

Il Monte Saraceno oltre ad essere una delle mete più apprezzate per tutti i fotografi che ogni anni scelgono il Gargano per le loro cacce fotografiche oltre che per le loro vacanze estive, presso l’abbazia sono stati rinvenuti degli insediamenti neolitici e paleolitici. Infine i Dauni. Anche questa popolazione visse in queste zone probabilmente grazie alla possibilità di cacciare, coltivare e pescare.

Furino i Longobardi a segnare profondamente il Gargano. Presso l’odierna città di Monte Sant’Angelo edificarono la santa grotta (oggi meta di numerosi pellegrini) e che presto acquisì un’importanza nazionale. I Longobardi scelsero San Michele come protettore e così sia la grotta che la chiesa vennero ad dedicati ad esso.

Un’altro importante motivo di pellegrinaggio in Puglia furono certamente il Santuario di Santa Maria di Stignano ed il Convento di San Matteo Apostolo. Molto probabilmente i fedeli giungevano in questi luoghi sacri per poi intraprendere il viaggio verso la Terra Sacra. In queste due strutture troviamo numerosi motivi artistici estranei al Gargano e di grande bellezza.

NelXI secolo fu la popolazione normanna a dominare il Gargano e a fondare il Castello di Vico del Gargano, una delle città più romantiche della Puglia soprattutto durante il periodo di San Valentino (di questo e di molto altro ve ne parleremo nei prossimi articoli!). I normanni edificarono il castello per potersi difendere dai numerosi attacchi delle popolazioni nemiche sin quando gli Svevi la trasformarono in una residenza signorile.  Furono questi ultimi a costellare il Gargano di Castelli ben visibili ed accessibili in molti borghi garganici.

Prima di concludere il nostro viaggio vogliamo parlarvi di San Giovanni Rotondo. Una grande influenza del nostro amato Gargano. Conosciamo tutti Padre Pio da Pietrelcina che oggi è forse uno dei santi più amati a livello nazionale.

 

Conclusioni

Queste sono alcune delle dominazioni e dei motivi che hanno influenzato il Gargano. E tu ne consoci delle altre? Parliamone nei commenti 🙂

Informazioni sull'autore

By welcom30 / Administrator, bbp_keymaster

Follow welcom30
on Lug 15, 2017

Cos’è Welcome Gargano?

La nostra è un'associazione di giovani imprenditori per promuovere, migliorare e far crescere il nostro territorio. Un'impresa ardua con tantissime difficoltà in un momento così difficile per l'economia nazionale, ma noi ce la stiamo mettendo davvero tutta.

Continua a navigare sul nostro portale per non perderti le innumerevoli occasioni inserite all'interno di questo progetto grazie alle strutture alberghiere viestane.

Ci vediamo quì!

Iscriviti alla newsletter:

Seguici su Facebook: